FAQ Leasing finanziario

Leasing finanziario

Hai dei dubbi e vuoi capire come funziona?

Leasing finanziario

Cos'è il leasing?

Si tratta di un contratto di locazione che, a fronte del pagamento di un corrispettivo suddiviso in canoni periodici, consente di avere la disponibilità di un bene strumentale all'esercizio della propria professione o attività imprenditoriale. Al termine della locazione, l'utilizzatore ha la facoltà di esercitare l'opzione di riscatto (di acquisto) e ottenere la proprietà del bene stesso.

Perchè il leasing in alternativa a un finanziamento nelle forme tradizionali?

Il leasing finanziario presenta sia i vantaggi del finanziamento che quelli del noleggio, in quanto consente di poter disporre di beni senza bisogno di immobilizzare la somma di denaro necessaria per acquistarli.

Rispetto alle forme di finanziamento "tradizionali", il leasing:

  • consente di finanziare il costo del bene per intero (IVA compresa);
  • è un servizio estremamente flessibile, con soluzioni personalizzate in risposta alle esigenze del Cliente (molteplici combinazioni sono possibili tra: durata del contratto, periodicità ed importo dei canoni, valore di riscatto del bene, prestazione di servizi aggiuntivi sul bene, quali assistenza, assicurazione, manutenzione ecc.).

A chi si rivolge il leasing Fiditalia?

Fidelease si rivolge a:

  • ditte individuali, liberi professionisti e studi associati titolari di partita IVA;
  • società di persone e di capitali.

Quali sono i documenti di trasparenza per il leasing?

Secondo le disposizioni di Banca d'Italia, la normativa sulla trasparenza prevede di comunicare alla Clientela, in modo chiaro e inequivocabile, gli elementi essenziali del rapporto contrattuale stipulato con un intermediario finanziario e le loro variazioni nel corso di vita del contratto, i principali doveri e diritti, nonché gli strumenti posti a tutela della clientela dalle disposizioni normative vigenti.

In modo particolare, per quanto riguarda il leasing, le disposizioni emanate da Banca d'Italia prevedono che venga messa a disposizione del pubblico:

  • documento contenente i "Principali Diritti del Cliente";
  • "Foglio Informativo", che contiene le informazioni sull'intermediario, sulle condizioni, sulle principali caratteristiche e rischi dell'operazione o del servizio offerto, sulle garanzie a tutela delle obbligazioni contrattuali e sulle modalità ed i termini di presentazione di eventuali reclami;
  • copia completa dello "Schema di Contratto" (non vincolante tra le parti) che può essere richiesta dal Cliente prima della conclusione del contratto;
  • "Documento di Sintesi" delle principali condizioni;
  • la guida all'Arbitro Bancario Finanziario;
  • la tabella dei Tassi di Interesse Effettivi Globali Medi (TEGM) ai fini della legge sull'usura.

Fiditalia mette a disposizione la documentazione, periodicamente aggiornata, relativa alla modulistica contrattuale, scaricabile nella sezione Trasparenza.

footer1 footer2